Qualche anno fa il nome di Miley Cyrus, già sulla bocca di tutti per il famoso twerking di fine agosto, agli MTV Music Awards, assieme a Robin Thicke, autore di "Blurred Lines", scoppiò definitivamente qualche giorno dopo, il 9 settembre, per la precisione, quando sul suo canale Youtube fu caricato "Wrecking Ball" il nuovo video tratto da "Bangerz", l'album che sarebbe uscito il mese dopo e che aveva già fatto discutere per il singolo di lancio "Bangerz", quello che sdoganò, appunto, il twerking. Nel video di "Wrecking Ball" che oggi ha superato le 800 milioni di visualizzazioni, la cantante appariva nuda su una palla da demolizione. Una scelta che, col senno di poi, pareva far parte di una strategia di comunicazione dell'ex attrice di Hannah Montana, idolo dei teenager di tutto il mondo, che decise, all'improvviso di puntare su un look da cattiva ragazza. Furono mesi intensi e molto particolari, quelli, in cui la Cyrus divenne un caso mediatico per le sue uscite sulla droga, appunto, e altri video in cui c'era più vedo che ‘non vedo'.

Oggi, però, la cantante è cresciuta e come ovvio che sia pare anche essere cambiare o, comunque, voler lavorare su un altro tipo di immagine. L'occasione è il ritorno mediatico massiccio datole da "Malibu", il suo nuovo singolo che lancia l'uscita del suo prossimo album, di cui ancora non ci sono tante notizie a disposizione. La Cyrus, nelle interviste che sta dando, ha spiegato come questo singolo sia dedicato al fidanzato Liam Hemsworth e nel video la si vede spensierate sulla spiaggia di Malibu, appunto. Nei giorni scorsi, però, è anche tornata su quella famosa canzone e sulla palla da demolizione e intervistata in varie occasioni ha spiegato: "È una cosa abbastanza folle che sarò ricordata sempre per aver leccato un martello" o, sottolineando come quella non non è proprio la canzone preferita da suonare in questi giorni: "Wrecking Ball? La canterò, ma non la amo".