in foto: I Linkin Park agli esordi (foto via Instagram di Mark Shinoda)

La morte di Chester Bennington, cantante dei Linkin Park suicidatosi il 20 luglio scorso, è una ferita che si rimarginerà molto lentamente, soprattutto se a farlo dovranno essere i membri restanti della band americana che per anni avevano diviso palchi e sale di registrazione col cantante che ha deciso di togliersi la vita a pochi mesi dalla pubblicazione del nuovo album e soprattutto a pochi mesi dalla morte dell'amico Chris Cornell, cantante, tra gli altri, dei Soundgarden che si era suicidato lo scorso maggio. Una scelta che aveva sconvolto Bennington che, quindi, dopo qualche settimana ha deciso di seguirne le orme.

La nascita dei Linkin Park.

In un post sui suoi social, Mike Shinoda, uno dei membri della band, ha ripescato quella che potrebbe essere la prima foto scattata assieme all'amico. Era il 1997, probabilmente, o forse il 1998, non lo ricorda bene neanche lui, il periodo, comunque, in cui chiesero al cantante di unirsi al gruppo, qualche anno prima della registrazione dell'album d'esordio "Hybrid Theory", che avrebbe dato ai Linkin Park la fama mondiale.

A post shared by Mike Shinoda (@m_shinoda) on

1997 o 1998… Credo che questa sia la prima foto mai fatta assieme. Avevamo appena chiesto a Chester se gli facesse piacere unirsi alla band e ci disse che era pronto a lasciare l'Arizona per trasferirsi a Los Angeles. Andammo a mangiare una pizza vicino la UCLA per passare il tempo e parlare di quello che avremmo fatto dopo. Chiamammo il gruppo Xero, all'epoca, e probabilmente avevamo meno di una mezza dozzina di canzoni. Ancora nessun tatuaggio fiammeggiante, nessun capello rosso, la maggior parte di noi stava ancora al college.

Il logo cambiato.

Sempre Shinoda, sulla sua pagina Twitter, ha pubblicato un logo modificato della band, e in questa nuova versione uno dei lati della figura geometrica è aperto e punta verso l'alto. Non è complesso leggere in questa apertura del logo una dedica alla scomparsa di Bennington – dopo il sito creato ad hoc -, anche se non c'è una dichiarazione ufficiale della band, quindi non è chiaro se questo diventerà il logo ufficiale del gruppo. La band, nei giorni scorsi, ha annunciato la cancellazione del tour americano, previsto per questi giorni.