"Radio Italia, solo musica italiana". La voce di Franco Nisi, così compita e distinta, calda quasi cavernosa, scompare troppo presto. Il direttore di Radio Italia è morto a Milano a 59 anni e tutto il mondo della musica oggi piange il suo improvviso addio. Era Radio Italia dal 1987, praticamente dalla sua fondazione e registrazione come testata giornalistica di cui è stato anche direttore responsabile. Come autore, ha realizzato più di 50 programmi radiofonici e televisivi, collaborando a numerose reti nazionali. Ha lavorato come autore di Mike Bongiorno per 15 anni ed ha scritto testi per Toto Cutugno, Mara Venier, Lello Arena, Massimo Lopez, Piero Chiambretti, Alba Parietti e Loretta Goggi. Tra le trasmissioni più celebri in cui figura come autore: "W Napoli", l'edizione numero 47 del "Festival di Sanremo" e l'edizione 1993 di "Domenica In".

Le reazioni del mondo musicale.

Da Nek a Eros Ramazzotti, il mondo musicale italiano si stringe intorno alla grande famiglia di Radio Italia per piangere un grandissimo professionista. Eros Ramazzotti lo ricorda così

Grazie mille per il tuo apporto alla musica italiana. Continua a scaldarci con la tua bella voce dal cielo.

Anche Biagio Antonacci ha ricordato con un post su instagram l'amico scomparso.

Radio Italia: "Ciao Franco, grazie di tutto"

La redazione di Radio Italia saluta così il suo direttore

Durante la notte ci ha lasciato Franco Nisi, voce storica di Radio Italia e Direttore della nostra redazione. […]  Oltre a essere il direttore della nostra redazione e a costituire un pilastro della storia di Radio Italia, negli ultimi anni Franco Nisi ha condotto la rubrica quotidiana intitolata “Le parole” ed è stato autore del programma RADIOITALIALIVE e di tutte le edizioni di RadioItaliaLive – Il Concerto.

A photo posted by Biagio Antonacci (@biagioantonacci) on

A photo posted by Eros Ramazzotti (@ramazzotti_eros) on

A photo posted by Nek Filippo Neviani (@nekfilipponeviani) on