1 Dicembre 2022
15:58

Tananai: “L’odio online mi ha provocato attacchi di panico, ma adesso ci ho fatto pace”

Come si gestisce la fama improvvisa e come l’amore e l’odio che ne susseguono? Lo ha spiegato Tananai a Fanpage.it.
A cura di Redazione Music
Tananai (foto Mattia Guolo)
Tananai (foto Mattia Guolo)

Nell'intervista che ha dato a Fanpage Tananai ha affrontato anche il tema della fama improvvisa. Quella del cantante è un caso strano: sconosciuto ai più quando è stato annunciato tra i Big di Sanremo si è ritrovato a essere uno dei casi musicali del 2022, grazie alla sua capacità di sfruttare il suo ultimo posto al festival, a una canzone amata dal pubblico e dalle radio e alla capacità di muoversi perfettamente nei mesi successivi alle esibizioni sul palco dell'Ariston, al punto da firmare anche quella che è stata la canzone tormentone del 2022 ovvero "La dolce vita", cantata assieme a Fedez e Mara Sattei.

Il cantautore e produttore è uscito da pochissimo tempo con il suo primo album "Rave, eclissi", un lavoro in cui Tananai ha messo tutte le sue sfumature e quel pop che ormai ha uno stile riconoscibile. Nonostante fosse nel mondo discografico da un po', il cantautore è scoppiato in questo 2022 e come spesso capita, un'enorme attenzione porta anche enorme seguito e grandi manifestazioni d'amore e di odio, soprattutto online. Sebbene abbia cercato di non farci caso, a fanpage.it ha spiegato che ne ha sofferto, almeno all'inizio: "ho fatto pace da piccolo con l'idea che non si può e non si deve piacere a tutti anche se non nego che all'inizio è stato difficile: una volta c'erano stati un paio di giorni in cui c'era stata una fiammata di hating nei miei confronti e stavo avendo un attacco di panico, chiedendomi perché ce l'avessero con me. È stato il primo momento in cui mi sono distaccato da quel mondo, sono stato male e non ci ho dormito la notte, poi pian piano ci ho fatto più pace" ha spiegato a Fanpage.

"La fama ti porta a voler essere onnipresente – ha continuato Tananai -, invece io mi sono reso conto che bisogna lasciar andare le proprie cose, perché seguono il loro corso, non ha senso cercare di controllare tutto, quello che puoi fare è tenerci davvero alla tua salute mentale". A proposito della popolarità, fin da subito il cantante ha anche accettato la possibilità che potesse finire immediatamente così come è arrivata, spiegando che questo è stato soprattutto "uno stimolo per essere davvero sinceri al 100%, perché se sei sempre vero con la tua musica, con ciò che sei, se sei riconosciuto bene, ma se non sei più riconosciuto non puoi prendertela con nessuno. Mi dispiacerebbe ma fino a un certo punto se la gente non mi pensasse più, ma sono sempre stato io e sempre stato vero".

Dopo il malore di Genova Blanco parla degli attacchi di panico dal palco di Milano
Dopo il malore di Genova Blanco parla degli attacchi di panico dal palco di Milano
Jacqueline Luna Di Giacomo soffre di attacchi di panico:
Jacqueline Luna Di Giacomo soffre di attacchi di panico: "La perfezione social non è la realtà"
Chiara Nasti:
Chiara Nasti: "Non mi sono vaccinata e ho fatto bene, odio gli obblighi e faccio sempre l'opposto"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni