A pochi giorni dall'euforia dell'annuncio della loro partecipazione al prossimo Festival di Sanremo i Negrita hanno subito un furto di due chitarre, come denunciato dalla band e dal chitarrista Drigo sulle loro pagine social. Doccia fredda natalizia per la band capitanata da Pau, una delle certezze del rock italiano da oltre vent'anni, che hanno scritto: "Nella notte di Natale ci sono state rubate cinque chitarre ed altri strumenti. Abbiamo deciso di postare le foto e le info rimaste a disposizione del materiale scomparso, nella speranza che una solidale condivisione e verifica fra i nostri fans, amici, colleghi e followers possa aiutarci a recuperare almeno qualcuno di questi strumenti che forse tante volte anche voi avete ascoltato e amato nelle nostre canzoni".

L'appello dei Negrita sui social

Non è raro che le band postino su Facebook le immagini degli strumenti rubati, con quante più informazioni possibili. Lo stesso Drigo sulle sue pagine ha postato diversi status e foto per cercare di far circolare quanto più possibile le caratteristiche degli strumenti: "La scorsa notte mi sono state rubate due chitarre. Sottrarre ad un musicista il suo strumento equivale a mutilare una persona di un arto. Sorvolo sul dolore che è cosa mia. Domani cercherò fra le mie foto e le posterò insieme a qualche dettaglio, lo farò su consiglio di amici. Mi dicono che potrebbe aiutare".

Info sulle chitarre rubate

Subito dopo il chitarrista ha messo anche qualche informazione in più: "Le due chitarre rubate: 1. Gtr classica artigianale argentina della bottega Antigua Casa Nunez, firmata a mano dal costruttore. Quella che vedete nelle foto è una sua gemella che fortunatamente mi rimane. Quella rubata è decisamente molto simile e si distingue dagli intarsi (identici nei due modelli) inconfondibili sulla paletta, dalle decorazioni, dal fatto che ha (cosa molto particolare) un doppio fondo ben visibile osservando il retro del corpo, che ha due feritoie a forma di f come quelle che si vedono sulle tavole armoniche dei violini. Purtroppo la chitarra che mi è rimasta non ha questa caratteristica e non avendo foto dell’originale non posso mostrarle. La chitarra rubata è comunque ben distinguibile dalle info date sopra e a parte questo dettaglio, è quasi identica a questa nell’aspetto. Anche l’etichetta all’interno del corpo è pressoché identica, cambia solo l’anno di costruzione (1962 se non ricordo male) e il nome del costruttore.  Vi prego di condividere con gli amici musicisti, son certo che qua abbondano.❤️🤞".

Tutte le info sugli strumenti

Anche Mac Petricich ha postato un po' di info sulla strumentazione: "La notte di Natale abbiamo subito un furto e ci sono state sottratte delle chitarre, due a Drigo Negrita Salvi, una a Pau Negrita e due delle mie chitarre preferite, la Teleglitter e la Les Paul sunburst.  Tra le altre cose un amplificatore da basso e due mini amp pignose. Elenco qui di seguito le caratteristiche degli strumenti:  1. Gibson Les Paul Collector’s Choice #18 serial CC 18A 030  2. Squier Telecaster made in Japan "Teleglitter" 3. Martin OM21 4. Antigua Casa Nunez Chitarra Classica argentina 5. Takamine elettrificata 6. Amplificatore testata MusicMan BH500 7. Due mini Amp a batterie Pignose. Vi prego di condividere e di tenere gli occhi aperti.