2 Marzo 2014
16:56

Le 10 canzoni che non hanno vinto l’Oscar ma (quasi) tutti cantiamo

Questa notte scopriremo chi vincerà l’Oscar per la miglior canzone originale. Ma nella storia del Premio ci sono tantissime canzoni che pur non vincendo ci so o rimaste in testa. E qualcun altra che forse conosciamo ma di cui spesso ci sfugge l’artista che la canta: eccone 10.
A cura di Francesco Raiola

Chi ha vinto l'Oscar come "Miglior canzone originale" nella scorsa edizione degli Oscar? Non è difficilissimo ricordarlo, visto che "Skyfall" di Adele è stata una delle canzoni più suonate del 2012 e la cantante inglese una delle artiste che negli ultimi anni ha venduto di più. Non sempre, però, riusciamo a ricordare le canzoni vincitrici dell'ambita statuetta, figurarsi quelle che si sono perse per la via nelle nomination. Ce ne sono alcune, però, di cui non ci si ricorda la nomination e altre, probabilmente ,che non ricordiamo affatto pur dovendo. Poi ci sono, ovviamente, quelle che "Ma davvero non hanno vinto?", ovvero quelle che spesso sono un film e che tutti, una volta o l'altra, abbiamo canticchiato. Ci sono delle storie dietro a quelle sconfitte e dei successi che non sempre ricordiamo.

Quanto avrete ascoltato "You've Got A Friend In Me", scritta da Randy Newman per la colonna sonora di Toy Story? Quante volte, partita "FootLoose" avrete cominciato urlando "Let's Dance", battendo il piede, fino, poi, a mettervi a ballare? Beh, la canzone scritta da Kenny Loggins era candidata nel 1986 ma perse, battuta da "I Just Called To Say I Love You" di Steve Wonder. Insomma, non proprio un novellino, anzi una canzone rimasta nella storia. Dello stesso anno è anche "Ghostbuster" di Ray Parker Jr., uno dei pezzi più fischiettata negli anni. Ma Steve Wonder era imbattibile.

Un pezzo che tutti ricordiamo è il tema di Rocky III, ovvero "Eye Of Tiger", cantata dai Survivor che concorse nel 1982, battuta da "Up Where We Belong" cantata da Joe Cocker, colonna sonora di "Ufficiale Gentiluomo", film che lanciò un giovanissimo Richard Gere. Nel 1995 Bruce Springsteen rischiò di bissare la statuetta ottenuta due anni prima con "Streets Of Philadelphia", ma la sua "Dead Man Walking" fu battuta da Pochaontas (sic). Non riuscì neanche a Bjork – coadiuvata da Thom Yorke e Lars Von Trier – con "I've Seen It All" portare a casa la statuetta nel 2000, ma anche qua, come nel caso di FootLoose e Ghostbuster, "ubi maior minor cessat" e così dovettero arrendersi a Bob Dylan di "Things Have Changed", colonna sonora di "Wonder Boys". Tra i grandissimi a non aver mai portato a casa una statuetta c'è anche Sir Paul McCartney che, pure entrato due volte in nomination, una volta con "Live and Let Die" (dall'omonimo film del 1973 che vede protagonista James Bond) e la seconda nel 1991 con la colonna sonora di "Vanilla Sky".

Un'altra canzone che non riuscì a vincere fu “I Have Nothing cantata da Whitney Houston e presente nella colonna sonora di "The Bodyguard" che quell'anno piazzò due canzoni in cinquina, che furono battute dal tema di "Aladdin". "I Don't Want To Miss A Thing" degli Aerosmith è un'altra di quelle canzoni che in qualche altra cinquina forse ce l'avrebbe anche potuta fare, ma contro la coppia Whitney Houston-Mariah Carey, era molto complesso. Infine uno spazio lo dedichiamo a Elliott Smith, cantautore americano che con la sua "Miss Misery" fece da colonna sonora a "Will Hunting – Genio ribelle" e che perse contro "My Heart Will Go On" cantata da Céline Dion nell'anno in cui "Titanic" fece piazza pulita. Fu il punto di massima notorietà per uno degli artisti americani indipendenti più amati e tormentati di questi ultimi anni (morto misteriosamente nel 2003).

Per scoprire chi seguirà ad Adele, basterà aspettare solo qualche ora. Se volete ascoltare tute le canzoni in concorso asta andare qua.

Oscar 2014: ascolta tutte canzoni in nomination
Oscar 2014: ascolta tutte canzoni in nomination
Le 10 canzoni da ascoltare durante un viaggio
Le 10 canzoni da ascoltare durante un viaggio
Quanti Oscar hanno vinto gli italiani?
Quanti Oscar hanno vinto gli italiani?
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni