493 CONDIVISIONI
19 Aprile 2022
13:06

Il Parlamento ucraino loda i Maneskin per il “Free Ukraine, Fuck Putin” al Coachella 2022

Dopo il messaggio sul palco del Coachella 2022 “Free Ukraine, Fuck Putin”, i Maneskìn sono stati ringraziati dal parlamento ucraino in un post su Telegram.
A cura di Vincenzo Nasto
493 CONDIVISIONI
Foto di Damiano David (Getty) sul palco del Coachella 2022
Foto di Damiano David (Getty) sul palco del Coachella 2022

Ha fatto discutere l'America, l'Italia e adesso anche il Parlamento ucraino: l'esibizione dei Maneskin al Festival Coachella 2022 non è passata sicuramente inosservata. Il gruppo, che ha cantato per 45 minuti sul palco in Florida, ha regalato anche dei momenti di solidarietà al popolo ucraino, con Damiano David che ha ripreso un frammento del discorso all'umanità, contenuto nel film Il "Grande Dittatore" di Charlie Chaplin. Il tutto si è concluso con un "Free Ukraine, Fuck Putin" urlato sul palco, uno scontro verbale che ha acceso gli animi del pubblico, anche quello italiano, che si è polarizzato sul conflitto che da mesi attanaglia l'Europa e il mondo intero. Nelle ultime ore, anche il Parlamento ucraino ha lodato l'esibizione anti-Putin del gruppo italiano, esaltando il messaggio dei Maneskin.

45 minuti di musica che rimarranno nella storia moderna: i Maneskin si sono presi il palco del Festival Coachella con la loro musica, ma anche con il loro messaggio di solidarietà nei confronti del popolo ucraino. Infatti prima di esibirsi con il brano "Gasoline", singolo scritto per la campagna del Global Citizen #StandUpForUkraine in segno di supporto all'Ucraina, Damiano David ha riproposto un frammento del discorso all'umanità, contenuto nel film di Charlie Chaplin "Il grande dittatore": A quelli che mi ascoltano dico: non disperate. Lo squallore che ci sovrasta, è un male passeggero. La libertà che hanno tolto alle persone, tornerà alle persone. I dittatori muoiono, ma la libertà non morirà mai. Non vi consegnate a questa gente senza anima, uomini macchina, con macchine al posto del cervello e del cuore. Voi non siete macchine, voi non siete bestie, siete uomini! Avete il potere di rendere questa vita libera e bella, di rendere questa vita una meravigliosa avventura. Usiamo il nostro potere, restiamo uniti". Il discorso si è concluso con il frontman che ha urlato "Free Ukraine, fuck Putin", un messaggio che ha alzato un polverone anche in Italia, con gli attacchi social del celebre chef televisivo Rubio.

Nel frattempo, in Ucraina, il parlamento di Kiev ha lodato l'iniziativa del gruppo italiano, sia per l'esibizione che per il messaggio finale. In un post su Telegram infatti, il parlamento ha raccontato il gesto dei Maneskin e il loro "Free Ukraine, Fuck Putin": "I vincitori dell'Eurovision, la rock band italiana Maneskin, hanno espresso il loro sostegno all'Ucraina e hanno cantato la loro nuova canzone ‘Gasoline'. L'esibizione è stata accompagnata dalle immagini dell'attacco russo all'Ucraina e delle persone colpite dalla guerra. Il cantante della band, Damiano, ha urlato dal palco Free Ukraine, Fuck Putin".

493 CONDIVISIONI
Maneskin al Coachella Festival, il grido di Damiano: “Ucraina libera, fuck Putin”
Maneskin al Coachella Festival, il grido di Damiano: “Ucraina libera, fuck Putin”
621 di Videonews
Coachella Festival, Damiano dei Maneskin e il discorso de Il Grande Dittatore:
Coachella Festival, Damiano dei Maneskin e il discorso de Il Grande Dittatore: "Fuck Putin"
19.532 di LoisLane
Maneskin al Coachella Festival, il discorso di Damiano poi il grido:
Maneskin al Coachella Festival, il discorso di Damiano poi il grido: "Ucraina libera, fuck Putin"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni