Vicente Fernández (Getty Images)
in foto: Vicente Fernández (Getty Images)

Vicente Fernández, uno dei musicisti messicani più popolari e "re della musica ranchera", ha scatenato enormi polemiche a causa di un'intervista in cui, dopo aver rivelato che gli avevano diagnosticato un tumore al fegato, avrebbe rifiutato un trapianto perché non voleva l'organo di un altro uomo dentro di sé, senza sapere, tra l'altro "se fosse omosessuale o dipendente dalle droghe". È stata questa la frase che ha fatto scatenare un putiferio su un artista che stando alle cronache ha venduto decine di milioni di dischi, pubblicandone una cinquantina e diventando un vero e proprio mito per la musica ranchera messicana.

Le parole di Vicente Fernández

In un'intervista al programma messicano "De Primera Mano", infatti, il cantante ha dichiarato (stando a quanto riportano i giornali in lingua spagnola e l'americana NBC): "Volevano darmi il fegato di un altro uomo, ma io gli ho risposto ‘Non andrò a dormire, a fianco a mia moglie con il fegato di un altro uomo. Non so neanche se era omosessuale o dipendente da qualche droga" ha aggiunto tra le risate dello studio. Il tumore al fegato gli era stato diagnosticato mentre era in tour in Texas – tour che avrebbe poi interrotto – dove era stato ricoverato in ospedale da dove, però, era andato via rifiutando il trapianto da un donatore che era stato anche già trovato e contro il parere dei medici: "Non volevano che me ne andassi, ma mi sono vestito e sono partito" ha detto il cantante che ha anche specificato come i medici, però, gli abbiano chiesto di non andare via in quelle condizioni: "La preghiamo, signor Vicente, almeno vada via in sedia a rotelle, se le succede qualcosa se la prenderanno con l'ospedale".

La difesa del figlio

Queste dichiarazioni hanno creato non poco scompiglio nel suo Paese e molti dei suoi fan si sono lamentati e alcuni medici sono intervenuti per spiegare che la sessualità di una persona non c'entra nulla con la salute di un fegato e spiegando che prima di rendere un organo disponibile per un trapianto viene accertato che sia in ottime condizioni. Al cantante comunque il trapianto è stato fatto, ma non negli Stati Uniti bensì in Cile. A prendere le difesa di Vicente è stato, però, il figlio Vicente Fernandez Jr. che ha spiegato che il padre non è mai stato omofobo: "Mio padre non ha mai detto nulla di omofobo, l'unica cosa che ha detto è che non sarebbe andato a dormire con il fegato di un altro uomo"