Festival di Sanremo 2021

Il significato di La fine, la canzone di Nesli sui sacrifici fatti per la sua carriera

Quasi alla fine dei primi anni ’10 del 21° millennio, Nesli con la produzione di Marco Zangirolami, firma una delle canzoni rap più radiofoniche degli ultimi anni: “La fine”. Il brano è un racconto autobiografico di tutti i sacrifici compiuti dal rapper di Senigallia per arrivare in quel punto della sua carriera, con la speranza che il futuro per lui sia migliore.
A cura di Vincenzo Nasto
Nesli (credits foto: Chiara Mirelli)
Nesli (credits foto: Chiara Mirelli)
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2021

Prodotta da Marco Zangirolami nel 2009, "La fine" del rapper Nesli rimane uno dei brani rap più iconici degli anni '10 del 21° secolo. Una canzone che concentrava l'anima rap soul del cantante di Senigallia, con una produzione pop molto ampia, e che negli anni successivi lo porterà a condividere il brano con un mostro sacro come Tiziano Ferro. Un racconto autobiografico, su quanto Nesli abbia lottato per emergere, un invito a combattere sempre, senza aver paura della fine.

Il significato di La fine

"La fine" è uno dei primi brani rap in grado di riuscire a sfondare nei primi anni 10 nelle radio italiane, grazie alla curata produzione di Marco Zangirolami, che riesce a equilibrare l'anima artistica del cantante di Senigallia, con il tappeto musicale giusto per esaltarlo. Il risultato è un racconto autobiografico di Nesli, che nello stesso brano ricorda tutto il lavoro per arrivare a quel punto della sua carriera, non senza riconoscere anche gli sbagli compiuti. Già dall'incipit del brano si riesce a notare tutto il contrasto tra ciò che ha ottenuto e quanto ha dovuto lasciare Nesli per strada, per arrivare fin lì: "Chiedo scusa a chi ho tradito, e affanculo ogni nemico, che io vinca o che io perda è sempre la stessa merda. E non importa quanta gente ho visto, quanta ne ho conosciuta, questa vita ha conquistato me e io l'ho conquistata". Un ammissione dei propri errori avviene anche nella seconda strofa del brano, con Nesli che ringrazia lassù per aver salvato dai suoi errori peggiori: "E mi son fatto rubare forse gli anni migliori, dalle mie paranoie e da mille altri errori, sono strano lo ammetto, e conto più di un difetto. Ma qualcuno lassù mi ha guardato e mi ha detto: Io ti salvo stavolta, come l'ultima volta". Nell'ultima parte del brano il rapper di Senigallia cerca di pensare al futuro, a ciò che avverrà, con una speranza positiva ai prossimi passi della sua vita: "Vorrei che fosse oggi, in un attimo già domani, per iniziare di nuovo, per stravolgere tutti i miei piani. Perché sarà migliore e io sarò migliore, come un bel film che lascia tutti senza parole".

Il testo di La fine

Chiedo scusa a chi ho tradito, e affanculo ogni nemico
Che io vinca o che io perda è sempre la stessa merda
E non importa quanta gente ho visto, quanta ne ho conosciuta
Questa vita ha conquistato me e io l'ho conquistata
"Questa vita" ha detto mia madre "figlio mio va vissuta,
Questa vita non guarda in faccia e in faccia al massimo sputa"
Io mi pulisco e basta con la manica della mia giacca
E quando qualcuno ti schiaccia devi essere il primo che attacca.
Non ce l'ho mai fatta, ho sempre incassato,
E sempre incazzato, fino a perdere il fiato
Arriverà la fine, ma non sarà la fine
E come ogni volta ad aspettare e fare mille file
Con il tuo numero in mano e su di te un primo piano
Come un bel film ma che purtroppo non guarderà nessuno.
Io non lo so chi sono e mi spaventa scoprirlo,
Guardo il mio volto allo specchio ma non saprei disegnarlo
Come ti parlo, parlo da sempre della mia stessa vita,
Non posso rifarlo e raccontarlo è una gran fatica.
Vorrei che fosse oggi, in un attimo già domani
Per reiniziare, per stravolgere tutti i miei piani,
Perché sarà migliore e io sarò migliore
Come un bel film che lascia tutti senza parole.
Vorrei che fosse oggi, in un attimo già domani
Per reiniziare, per stravolgere tutti i miei piani,
Perché sarà migliore e io sarò migliore
Come un bel film che lascia tutti senza parole.

Non mi sembra vero e non lo è mai sembrato
Facile, dolce perché amaro come il passato
Tutto questo mi ha cambiato
E mi son fatto rubare forse gli anni migliori
Dalle mie paranoie e da mille altri errori
Sono strano lo ammetto, e conto più di un difetto
Ma qualcuno lassù mi ha guardato e mi ha detto:
"Io ti salvo stavolta, come l'ultima volta".
Quante ne vorrei fare ma poi rimango fermo,
Guardo la vita in foto e già è arrivato un altro inverno,
Non cambio mai su questo mai, distruggo tutto sempre,
Se vi ho deluso chieder scusa non servirà a niente.

Vorrei che fosse oggi, in un attimo già domani
Per reiniziare, per stravolgere tutti i miei piani,
Perché sarà migliore e io sarò migliore
Come un bel film che lascia tutti senza parole.
Vorrei che fosse oggi, in un attimo già domani
Per reiniziare, per stravolgere tutti i miei piani,
Perché sarà migliore e io sarò migliore
Come un bel film che lascia tutti senza parole.
Senza parole
Senza parole
Senza parole
Senza parole
Senza parole
Senza parole

498 contenuti su questa storia
Sanremo, l'annuncio di Annalisa: "Nella serata delle cover un ospite pazzesco con me"
Sanremo, l'annuncio di Annalisa: "Nella serata delle cover un ospite pazzesco con me"
491 di Viral Show
Noemi: "Ho sentito l'urgenza di cambiare. Il sovrappeso era un involucro per difendersi dal mondo"
Noemi: "Ho sentito l'urgenza di cambiare. Il sovrappeso era un involucro per difendersi dal mondo"
Enzo Mazza, FIMI: "La Gran Bretagna studia Sanremo per proteggere i Brit Awards dal Covid"
Enzo Mazza, FIMI: "La Gran Bretagna studia Sanremo per proteggere i Brit Awards dal Covid"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni