Quarantacinque milioni di visualizzazioni, sul podio dei singoli più venduti da settimane e oggi anche il pezzo più suonato nelle radio italiane: ‘Vorrei ma non posto‘, il singolo di J-Ax e Fedez, è il tormentone assoluto di questa stagione, trainato dalla pubblicità dell'Algida ma soprattutto dalla visibilità dei due cantanti che hanno messo in parole – assieme al cantante napoletano Davide Petrella, anima de Le Strisce – una serie di ‘disagio della contemporaneità', mettendo la produzione nelle mani del duo rodato di Mr Ketra e Takagi, che hanno forgiato lo scorso anno il successo di ‘Roma Bangkok', oltre a brani come "21 grammi" e "Beautiful Disaster", per un risultato che non era difficile aspettarsi, in verità. La canzone che dà il la alla collaborazione tra i due artisti, che usciranno nel gennaio del 2017 con il primo album assieme ha conquistato il primo posto nella classifica EarOne, quella dei brani "più trasmessi" dalle emittenti radiofoniche italiane.

Primo tra gli italiani nella classifica dei singoli.

Un risultato atteso, certo, ma che avrà comunque fatto piacere ai due rapper che venerdì erano stati confermati come il brano italiano più alto nella classifica dei singoli Fimi, e secondi solo, nella classifica generale, ad Alvaro Soler e la sua ‘Sofia' che al pari dello scorso anno sta spopolando, come successe lo scorso anno quando il giudice di X Factor raggiunse la notorietà nel nostro Paese con ‘El mismo sol'.

I numeri di ‘Vorrei ma non posto'

Ma Fedez e J-Ax possono anche festeggiare un video uscito un mese fa e che può contare già su 45 milioni di visualizzazioni, in un periodo che può essere ancora considerato di slancio. Numeri confermati, inoltre, dalle classifiche di Spotify, dove il brano è al vertice della Top 50, 72° nella YouTube Music Global Chart Top 100 Videos, diventando il primo a netrare nella classifica dei primi 100 al mondo.