in foto: I fan di Vasco Rossi a Modena Park (LaPresse)

Vasco ha promesso oltre tre ore di musica, ma non le 4 e più di cui si è fantasticato qualche settimana fa, con la smentita arrivata direttamente da Castellaneta quando il Komandante ha incontrato una cinquantina di persone del suo fanclub ufficiale. Da questa mattina il popolo di Vasco sta invadendo il Parco Enzo Ferrari o, come ormai è comunemente chiamato, quel Modena Park che ha mutuato il nome da "Colpa d'Alfredo", uno dei classici della discografia del cantante, nonché una delle canzoni più amate dallo zoccolo duro dei fan e una delle più controverse, nonostante le spiegazioni che in questi anni il cantante ha dato delle frasi più discusse.

E, ovviamente, "Colpa d'Alfredo" farà parte della scaletta messa su dal cantante che non ha dato la tracklist ufficiale che le 220 mila persone che da ieri sera stanno accorrendo in città. Sul web, però, hanno cominciato a girare liste di canzone nate dalle prove che il cantante ha tenuto aperte per alcuni fan. Niente ufficialità, quindi, ma è abbastanza ovvio che sarà la sua lunga carriera la protagonista assoluta, 50 anni vissute da celebrità, da rocker duro e puro in grado di scompaginare il mondo del rock italiano degli anni '80.

Oltre a "Colpa d'Alfredo" ci sarà "Ed il tempo crea eroi", brano mai suonato dal vivo, fino ad ora per circa una trentina di canzoni più tre medley, stando sempre agli spifferi, mentre tra gli ospiti ci sarà anche Gaetano Curreri produttore e autore sempre fedele nel corso degli anni. Insomma, senza svelare qualcosa di non ufficiale, pare che i fan accorsi a Modena potranno rifarsi le orecchie con quelli che sono diventati ormai classici non solo della sua discografia, ma della musica italiana tutta come "Bollicine", "Ogni volta", "Splendida giornata", "Anima Fragile", "Vivere una favola", "Non mi va", "Liberi liberi", "Rewind", "Siamo solo noi", "Vita spericolata" e il finale con "Albachiara". Le altre, le si potranno scoprire ascoltando il concerto nei 140 cinema che lo trasmetteranno in diretta (qui l'elenco delle sale), nelle due piazze modenesi o in diretta su Rai Uno, in una serata condotta da Paolo Bonolis che terrà un vero e proprio show che renderà omaggio alla carriera quarantennale del cantante.