12:45

Vasco Rossi dopo Vivere o Niente: ”Lavoro già all’album postumo”

Il cantante 59enne nel corso di un'intervista per Tv Sorrisi e Canzoni rivela di aver pronti già alcuni pezzi per il suo album postumo.

Vasco Rossi dopo Vivere o Niente: ”Lavoro già all’album postumo”.

E’ l’artista del momento, Vasco Rossi. Il cantante di Zocca ha appena presentato il nuovo album Vivere O Niente. Il suo 16esimo disco in 33 anni di carriera è sulla bocca di tutti. Fan, critici musicali, filosofi (abbiamo visto la polemica dopo le critiche de Il Giornale) e, persino, la chiesa che attaccato il cantante per le sue dichiarazioni sull’eutanasia e l’ateismo.

Primo singolo estratto di Vivere o Niente è il brano Eh Già, in cui Vasco sottolinea di essere, nonostante tutto, ancora qua e lo ribadisce anche nell’intervista concessa a TV Sorrisi e Canzoni :”Sono trent’anni che ci sono, che scrivo canzoni oneste e sincere, che quando le riascolto ho un po’ di timore, e invece alla fine ogni volta sono proprio contento”.

La copertina del disco lo ritrae in un auto in fuga da qualcosa di non precisato. Vasco chiarisce di essere un’artista che scappa “dall’ipocrisia, dai benpensanti che lo vogliono far star zitto, dai posti di blocco dei conformisti, di quelli che hanno paura di chi dice le cose come stanno”, ma che comunque ha deciso di restare per “Vivere“: “O vivi o non vivi, o vivi o subisci. Io ho scelto di vivere anche la mia vita spericolata, che non significava vita drogata”. E a tal proposito chiarisce che “Bollicine” non era un inno alla cocaina, ma semplicemente “una critica alla pubblicità che ho sempre considerato un veicolo di messaggi falsi”.

Poi rivela di aver già pronti diversi nuovi pezzi tra i quali uno che si intitola “I Soliti” scritto con Gaetano Curreri per Fiorella Mannoia e, soprattutto, confessa: “Lavoro anche per fare l’album postumo, ho addirittura già inciso alcuni pezzi. Nel caso malaugurato mi dovesse succedere qualcosa, voglio che l’album ‘postumo’ non venga considerato una speculazione”.

E svela anche i suoi gusti musicali: “Mi piace Zucchero, mi piace la crescita di Jovanotti, mi piace abbastanza Ligabue. Ma il genere che mi fa emozionare è quello degli U2, dei Green Day”.

commenta
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE