Taylor Swift ha annunciato l'uscita del nuovo album che si chiamerà "Reputation" e sarà disponibile a partire dal 10 novembre prossimo. Nei giorni scorsi la cantante aveva silenziato i social, cancellando tutto quello che aveva scritto in questi anni e riapparendo solo con tre mini video che avevano come protagonista un serpente. Una mossa che aveva subito fatto pensare a una mossa dietro cui si nascondeva un ritorno discografico imminente, contando che non è raro che la cantante annunci l'uscita in questo periodo. Ieri, poi, la conferma, col titolo dell'album e una copertina che, associata al titolo dà l'idea di quello che probabilmente sarà il fil rouge che lega tutto l'album.

Serpenti e reputazione.

Sulla cover, infatti, si vede il primo piano della cantante accompagnato da una serie di titoli e articoli di giornali che hanno il suo nome in primo piano e non mancano le prime letture di quello che probabilmente significa. La reputazione, infatti, è da anni un tema caldo soprattutto se legato al web e la scelta di un animale come il serpente fa capire anche quale sarà la china che prenderà questo tema. La Swift è una delle principali postar al mondo e oltre che per la sua musica – che fa il pieno nelle classifiche di tutto il mondo – e le sue idee sull'industria discografica (di cui scrisse anche in un editoriale del WSJ) è anche una delle principali protagoniste del gossip: in questi anni, infatti, si è molto chiacchierato riguardo i suoi amori e i suoi dissapori con alcuni colleghi.

Un messaggio a Kanye West?

Il suo nome, infatti, è legato a quello del suo ex, il dj scozzese Calvin Harris, a quello di Katy Perry, con cui litigò un po' di anni fa, ma anche a quello di Kanye West con cui ha una faida aperta da quando lui la criticò sul palco degli Mtv Vma del 2009 e con la moglie del rapper Kim Kardashian che l'anno scorso pubblicò una telefonata tra la Swift e il marito riguardo una canzone pubblicata nell'album di West che tirava in ballo proprio l'ex star country. E subito qualcuno ha cominciato a notare alcune somiglianze, ad esempio, tra il lettering dell'album della cantante e "Pablo", l'ultimo lavoro del rapper, o somiglianze con l'immagine proprio della Kardashian.

Una carriera in continua crescita.

Per ora sono solo suggestioni, ma oggi, con l'uscita del primo singolo estratto capiremo fin dove si spingerà nei suoni e nei testi la Swift che dopo un inizio relegata nel genere del country, infatti, riuscì a diventare una star di dimensioni mondiali e dai confini di genere più aperti (e pop), grazie al secondo album "Fearless" del 2008, seguito poi dai successi di "Speak Now" del 2010, "Red" del 2012 e "1989" del 2014. Us Weekly riporta le parole della solita fonte che dice: "Questo singolo è veramente differente, passa da atmosfere soft ad altre più dure, tornando poi più leggere. Taylor sta correggendo la sua immagine".