in foto: Cristiano De Andrè (Foto di Giuseppe Porisini)

L'anno scorso toccò ad Alessandra Amoroso che dovette tornare di corsa dal tour promozionale in Sud America a causa di un intervento alle corde vocali, mentre quest'anno lo sfortunato è Cristiano De Andrè, il cantautore genovese che è in tour con il suo "De Andrè canta De Andrè", in cui rende omaggio al padre, rileggendo alcuni dei suoi maggiori successi in occasione dei 50 anni dall’uscita del primo disco “Tutto Fabrizio De André”, disco che conteneva successi come “La guerra di Piero”, “Via del Campo” e “Amore che vieni, amore che vai”. Sulla sua pagina Facebook, infatti, ha comunicato che a causa dell'intervento non potrà esibirsi nelle prossime settimane e che tra qualche giorno, però, saranno comunicate le nuove date che lo vedranno impegnato sui palchi italiani

Vi comunichiamo che, a causa di un problema alle corde vocali, Cristiano non potrà partecipare ai prossimi appuntamenti in programma. A breve dovrà sottoporsi a un piccolo intervento chirurgico, nulla di grave o pericoloso. Presto saranno pubblicate le nuove date di Novembre del tour nei teatri.

Per riprendersi appieno da un'operazione del genere, infatti, solitamente ci vogliono circa tre mesi, come raccontò un medico proprio parlando del caso della cantante pugliese, con i primi giorni in cui si è obbligati al silenzio assoluto.

Cristiano De Andrè, tra l'altro, è reduce dalla vittoria del Premio Lunezia Live 2016 proprio per il tour che ha dovuto interrompere, a cui si è aggiunta anche una menzione per il libro “La versione di C.” in cui il cantante raccolte se stesso e il rapporto con la propria famiglia e il proprio lavoro. De Andrè ha anche voluto condividere un messaggio per le popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto in Centro Italia

Sono profondamente sconvolto per quanto accaduto in questi giorni. Una smisurata preghiera per le centinaia di vittime che nella notte tra il 23 e il 24 agosto hanno perso la vita in questa terribile tragedia e per tutti coloro che sono riusciti a sopravvivere ma hanno perso tutto: casa, amici, parenti…