in foto: Sinead O'Connor in concerto a Toronto (LaPresse)

Un messaggio su Facebook postato dalla pagina verificata di Sinead O'Connor – la cantante irlandese autrice di ‘Nothing Compares 2 U', divenuta famosa anche per aver strappato in diretta tv la foto del Papa – ha messo in allarme fan e Forze dell'Ordine. In un lungo post, infatti, che pare scritto dalla stessa cantante si fanno riferimenti agli enormi problemi che la cantante ha con il padre del suo figlio più giovane e a un certo punto si legge quella che è interpretabile come un messaggio di tentato suicidio

Le ultime due notti mi hanno stremata, sono in overdose. Non c'è altro modo per ottenere rispetto. Non sono a casa, ma in un hotel da qualche parte in Irlanda, registrata sotto un nome falso. Se non postassi questo messaggio, i miei bambini e la mia famiglia non potrebbero trovarmi.

La cantante è sana e salva.

Stando a quanto riportano fonti irlandesi e americane (Billboard), però, fortunatamente la cantante sarebbe sana e salva e starebbe ricevendo l'assistenza medica necessaria, stando a fonti citate dalla rivista americana, e a quelle della Polizia irlandese. Il post segue a una serie in cui la cantante parlava dei suoi problemi mentali (la O'Connor soffre di bipolarismo e manie depressive) e dei problemi che aveva avuto con il i padri dei suoi figli

Il tenere lontano i bambini da me senza alcuna ragione, da parte dei loro padri, Frank e Donal, (…) è un orribile tradimento. E va avanti dall'ultimo ricovero.

‘Se fossi morta nessuno lo saprebbe'

Lo sfogo della cantante coinvolge anche la propria famiglia, colpevole di averla completamente dimenticata, al punto che, dice, se non avesse scritto quello status potrebbe essere morta da settimane senza che loro se ne fossero minimamente preoccupate

Avrei potuto essere morta già da settimane senza che loro sapessero nulla. Perché sono feccia e merito di essere abbandonata e trattata da schifo (…).

Il post completo della O'Connor