Aggiornamento 21.22 – Stando a notizie riportate dalla stampa estera Sinead O' Connor è stata ritrovata e messa in salvo dalla polizia, che ha trasferito la cantante in una struttura ospedaliera di Chicago.

Sinead O' Connor è sparita. La cantante irlandese non è più rintracciabile da circa 24 ore e la polizia di Chicago, allertata, è sulle sue tracce. Non si sa nulla di lei da diverse ore, stando a quanto riporta la stampa estera, che fa risalire l'ultimo avvistamento della 49enne cantante irlandese Sinead O’ Connor alla giornata di ieri, domenica 15 maggio, quando è stata vista su una bicicicletta Raleigh con un cestino rosa. Indossava un parka nero, pantaloni in pelle nera e una felpa dello stesso colore con la scritta "Irlanda", tenuta sulle spalle. Pare si sia allontanata per fare un giro tra le strade di Chicago. Le forze di Polizia hanno fatto sapere a Variety

Sinead O'Connor avrebbe lasciato l'area di Wilmette per una passeggiata in biclicletta nella mattina di ieri e non è tornata. Un chiamante si è dichiarato preoccupato per la sua incolumità e non sono disponibili altre informazioni, in questo momento.

Il timore, appunto, è che Sinead O' Connor abbia sostanzialmente ripetuto l'atto sconsiderato che aveva già tentato due volte, ovvero quello di tentare di togliersi la vita. Un'ipotesi suicidio che diventa consistente a fronte di un turbolento percorso di vita fin qui, con diverse ragioni a suffragare la depressione dell'artista. Lo scorso novembre aveva infatti tentato il suicidio allarmando tutti con un messaggio su Facebook.

L'ultimo post su Facebook.

Curiosamente, l'ultimo post su Facebook di Sinead O' Connor risale a due ore prima il suo ultimo avvistamente. Un inquietante post nel quale si è rivolta a suo figlio Jake, il quale non si sarebbe comportato bene nei suoi confronti e nei confronti di suo fratello minore, che sarebbe stato affidato a Tusla (un'organizzazione di assistenza sociale rivolta a bambini e famiglie con problemi). Nel post la cantante fa anche il nome di Donal Lunny, il padre del piccolo figlio Shane, con cui la cantante ebbe un alterco via Facebook lo scorso novembre.

Il tentativo di suicidio di Sinead O' Connor.

La cantante irlandese, nota per le sue posizioni severe rispetto ad alcuni temi come la pedofilia nella Chiesa (celebre il suo gesto di strappare la foto del Papa al Saturday Night Live, rivolgendogli l'invito a combattere il vero nemico) e nota soprattutto per quella Nothing Compares 2 U scritta da Prince che a marzo del 2015 aveva giurato di non voler più cantare dal vivo, aveva messo in allarme fan e Forze dell'Ordine nel novembre del 2015 con un post su Facebook, in cui meditava sostanzialmente al suicidio. In un lungo post, infatti, si facevano riferimenti ad una overdose e agli enormi problemi che la cantante ha con il padre del suo figlio più giovane e a un certo punto si leggeva quella che era interpretabile come un chiaro messaggio di tentato suicidio

Le ultime due notti mi hanno stremata, sono in overdose. Non c'è altro modo per ottenere rispetto. Non sono a casa, ma in un hotel da qualche parte in Irlanda, registrata sotto un nome falso. Se non postassi questo messaggio, i miei bambini e la mia famiglia non potrebbero trovarmi.