"A Moon Shaped Pool", l'ultimo album dei Radiohead, è un lavoro in cui si sente molto un senso di abbandono, di mancata stabilità emotiva. A posteriori, è difficile immaginare che il disco sia rimasto intatto da coinvolgimenti diretti legati alla vita privata di Thom Yorke. Nell'ultimo anno e mezzo, il cantautore ha subito la separazione dalla moglie, Rachel Owen, dopo 23 anni e due figli insieme, e ha vissuto l'aggravarsi della malattia che oggi l'ha portata via. E proprio in "A Moon Shaped Pool" c'è un pezzo che i fan di lunga data della band conoscono bene.

"True Love Waits" è la canzone che chiude "A Moon Shaped Pool". È l'undicesimo brano del disco e parla di un amore maturo, probabilmente abbandonato. "Semplicemente non andare via, non andare via". Impossibile non pensare a un riferimento diretto a sua moglie e alla sua malattia. Thom Yorke la scrisse nel 1995 ma non l'ha mai editata prima del 2016. Nonostante tutto, resta una delle canzoni più celebri del repertorio dei Radiohead. Un pezzo che sarebbe dovuto essere inserito già in "Ok Computer", successivamente in "Kid A" e "Amnesiac" , ma che la band ha sempre finito per scartare perché non soddisfatta del risultato. Ne esistono versioni differenti in numerosi bootleg e ne esiste anche una versione inclusa nel live album "I Might be Wrong".

La storia travagliata di "True Love Waits"

Thom Yorke scrive "True Love Waits" nel 1995, due anni dopo aver conosciuto Rachel che sarà moglie e madre dei suoi due figli. I Radiohead la suonano durante il tour di "The Bends" e lavorano per pubblicarla in "Ok Computer" nel 1997. Niente, Thom non è contento degli arrangiamenti e cancella quella che è una versione ad oggi introvabile. La canzone però diventa tra le più celebri e richieste dai fan ai concerti, così i Radiohead ci riprovano a pubblicarla nel 2000 e nel 2001, ma niente, c'è ancora qualcosa che manca. Viene inserita nel live studio "I Might Be Wrong" e sembra davvero non esserci più pace per questo progetto. Nel 2016, confermando una serie di indiscrezioni, la canzone viene finalmente pubblicata come ultima traccia di "A Moon Shaped Pool", completamente stravolta nella struttura. Un piano minimale, la voce tremula di Yorke. È l'anno della separazione da Rachel, l'anno dell'aggravarsi delle sue condizioni.

La traduzione del testo.

Annegherò le mie convinzioni
Per poter avere i tuoi bambini
Mi vestirò come tua nipote
E laverò i tuoi piedi gonfi

Basta che tu non vada via
Non andare via

Non sto vivendo
Sto solo facendo passare il tempo
Le tue mani piccole
Il tuo pazzo sorriso da gattina

Semplicemente non se ne vanno
Non se ne vanno

E il vero amore aspetta
In attici infestati
Il vero amore vive
Di lecca lecca e patatine

Semplicemente non andare via
Non andare via