Non c'è Beyoncé che tenga in Italia, soprattutto quando si ritrova contro uno dei migliori cantautori che l'Italia abbia visto in questi ultimi decenni. E così Niccolò Fabi esordisce in prima posizione nella classifica degli album più venduti della settimana con il suo Una somma di piccole cose, piccolo gioiello che riprende il meglio del songwriting americano, condensandolo nelle tonalità che da sempre caratterizzano il cantante romano e dà aria a una classifica che solitamente si appoggia a sonorità standard. Beyoncé, invece, deve fare i conti con un Paese che da sempre è musicalmente autarchico e quindi, preferisce l'italiano allo straniero, anche se questa si chiama Beyoncé ed è una delle star mondiali del pop, uscita con un album, ‘Lemonade‘, che ancora continua a far parlare di sé e lo farà ancora per un bel po'.

Prima volta in testa per Fabi.

È la prima volta (da solista) per il cantautore romano, come ricorda lui stesso sulla sua pagina Facebook

È successo, un disco di mie canzoni è il disco più acquistato in Italia questa settimana. in questi casi si dice Primo In Classifica. per la prima volta in venti anni di onorata carriera………tralascio le considerazioni che sappiamo tutti e che cioè in un periodo in cui di dischi se ne vendono così pochi, la notizia non sia poi così fragorosa. lo so ma per me invece è commovente e simbolica. questo disco poi. fatto da un uomo in solitudine in un salotto di una casa di campagna, davanti a una finestra, con un computer, una scheda audio Apollo, due microfoni uno Shure SM7 e un Neumann KM 184, e quattro strumenti. libero e lontano dal concetto di classifica come mai. credo sia proprio una buona notizia. montandomi un po' la testa potrei dire non solo per me, ma per la musica italiana. vorrei dire il GRAZIE più onnicomprensivo che io abbia mai detto. sento davvero come molti di voi lo vivano come un successo proprio…che bello…che bello. Ora prima di tornare a fare il ragazzetto modesto mi butto su fragole e champagne!  baciiiiiiiiiiii

Jake La Furia (Club Dogo) in seconda posizione.

Ma la cantante americana non è seconda, e neanche terza, anzi, si piazza al sesto posto (ma potrebbe risalire la classifica la prossima settimana), lasciando le altre posizioni a nuove e vecchie glorie della musica italiana. In seconda posizione, infatti, c'è Jake La Furia dei Club Dogo, uscito con il suo secondo album solista ‘Fuori da qui' che si piazza davanti a ‘Alt', ultimo lavoro di Renato Zero che continua a mantenersi alto in top 10, e da tre settimane conserva il podio, questa volta davanti a Francesco Renga che con ‘Scriverò il tuo nome' la settimana scorsa esordì al primo posto e a ‘Noi siamo infinito' di Alessio Bernabei. Il resto della Top10 è occupata da nomi che siamo stati abituati a vedere in queste ultime settimane: settimo posto per i Capitani Coraggiosi Claudio Baglioni e Gianni Morandi, ottava per Elisa e ‘On', nono per ‘Tutto in una notte – Live Kom' di Vasco Rossi e decimo per Alessandra Amoroso che rientra dalla 13a.

Classifica dei singoli e dei vinili.

Poco da segnalare per la classifica dei singoli, con ‘Faded' di Alan Walker sempre in testa, mentre in seconda arriva Alvaro Soler che con ‘Sofia' vuole bissare il successo del tormentone ‘El Mismo Sol', e in terza Sia con ‘Cheap Thrills'. Tra i vinili è ancora Fabi a segnare il passo, mettendosi alle spalle un David Bowie (rispettivamente con ‘The man who sold the world' e ‘Blackstar') che è lassù dal gennaio scorso.