Terribile lutto nel mondo radiofonico. Stefano Mastrolitti, famoso dj di Radio 101, è stato trovato senza vita nel suo appartamento a Sesto San Giovanni, vicino a Milano. Il cadavere è stato scoperto attorno all'ora di pranzo da una collega e amica che ha immediatamente chiamato la polizia. Inutili i soccorsi prestati: Mastrolitti era già deceduto all'arrivo dell'ambulanza. In base alle prime indagini, secondo quanto si apprende dall'Ansa, gli inquirenti ritengono si sia trattato di suicidio. Sembra che il dj stesse attraversando un periodo di depressione dovuto a motivi famigliari. Non è ancora accertato se abbia lasciato messaggi d'addio, anche se gli agenti avrebbero già escluso altre ipotesi per spiegarne la morte. Stefano aveva appena 33 anni.

Aveva un figlio di nome Nicolò di 2 anni.

Nativo di Bari, Mastrolitti, nella sua pagina ufficiale di Radio 101, si definiva così: "Pugliese purosangue, porto la mia terra in ogni cosa che faccio, ma cerco di non farlo mai pesare, perché l’Italia la amo tutta, da Leuca a Cantù". Aveva un figlio di nome Nicolò, di 2 anni, di cui si definiva "follemente innamorato", avuto dalla moglie Silvia. Approdato nell'emittente dopo aver lavorato a Radionorba e in precedenza nel giornale locale Barisera, in passato finalista nella Rds Academy di RDSil conduttore andava in onda su Radio 101 nelle prime ore del mattino, insieme ai colleghi Riccardo Russo e Chiara Tortorella. Nel 2016 era stato eletto "speaker dell'anno" grazie ai suoi tanti fan.