in foto: Lionel Ritchie (Getty Images)

Lionel Ritchie ha rinviato il suo tour, che avrebbe dovuto partire tra pochi giorni, a causa di un problema al ginocchio che non lo fa stare al massimo, costringendolo a qualche settimana in più di riposo. Dopo il rinvio del concerto al Coachella annunciato qualche giorno fa da Beyoncé, tocca anche al cantante americano annunciare un rinvio a causa di problemi di salute.Il cantante 67enne, infatti, ha comunicato, con una nota inviata a Entertainment Weekly che: "Quando ti sei esibito per così tanto tempo, come è capitato a me, succede che debba pagare dazio al tuo corpo. Sfortunatamente la mia guarigione dall'operazione al ginocchio non mi permette di essere al 100% pronto per il tour che avrebbe dovuto cominciare il mese prossimo – ha detto Ritchie -. Mi spiace deludere i miei fan, non vedo l'ora di poter tornare in giro così da poter ballare tutti assieme sul tetto ancora una volta ("Ballare sul tetto" è la traduzione di "Dancing on the Ceiling", una delle sue canzoni più note)".

A corollario di questa comunicazione ufficiale da parte del cantante ne è arrivata un'altra da parte del suo agente che ha spiegato che il tour è stato rinviato alla prossima estate: "Presto annunceremo le nuove date, tutti i biglietti resteranno validi per i prossimi concerti". Una notizia improvvisa per i fan, anche perché solo pochi giorni fa il cantante aveva twittato il proprio entusiasmo per i concerti che avrebbero dovuto partire: "Non riesco ancora a credere che manca solo meno di un mese all'inizio del mio nuovo tour, ci vediamo presto!".

Tra l'altro, ad accompagnarlo, avrebbe dovuto esserci anche Mariah Carey, annunciatalo scorso dicembre come ospite speciale per questi 35 show che avrebbero dovuto cominciate il 15 marzo a Baltimora e terminare il 27 maggio in Florida. Non è ancora chiaro se la Carey sarà presente anche ora che il tour è stato annunciato per la prossima state.