in foto: Ligabue (LaPresse)

Mentre la prima data al Mediolanum Forum di Milano del "Made in Italy Tour" di Ligabue era stato caratterizzato dall'emozione del cantante per il regalo dei fan che per il suo compleanno avevano organizzato una coreografia ad hoc, la seconda è stata caratterizzata da un piccolo problema alla voce per il rocker di Correggio che durante il concerto ci ha tenuto ad avvisare i fan che la sua voce non era al meglio, a causa di una ricaduta del problema alle corde vocali per cui aveva dovuto rimandare, a inizio febbraio, le date romane del tour: “Sentite la mia voce. Ho avuto una ricaduta, però ce la metterò tutta (…) avrei voluto darvi una performance migliore, ma non me la sono sentita di annullare il concerto”, prima di chiudere con “sono un uomo a pezzi. Non vi immaginate neanche il senso di frustrazione che provo quando vi guardo, perché voi meritate il meglio. Grazie per la generosità” (via).

Insomma, Ligabue ha voluto onorare l'impegno preso con il pubblico milanese, anche a costo di una performance non al massimo e un po' più corta, ma nonostante ciò ha avuto l'appoggio pieno da parte del pubblico che sulla sua pagina Facebook ha commentato parlando soprattutto di questo problema e invitandolo a prendersi cura di sé. Michela ha scritto, ad esempio, "Grazie Liga!! Anche se non stavi bene hai dato il massimo come sempre e come sempre mi hai emozionato e caricato di adrenalina avrei voluto solo che durasse un po' di più ma solo perché non smetterei mai di ascoltarti!!!", Elena era dispiaciuta ma ha parlato di "concerto bellissimo nonostante tu non fossi al 100%", mentre Marco parla di "un colpo al cuore" vederlo afflitto e tutti gli chiedono di tenere botta.

Tra tutti questi complimenti, però, c'è pure chi, come Graziana gli suggerisce di fermarsi perché "per riprendere la forma non si può rischiare di compromettere la sua voce" o Riccardo, che è un po' più duro: "Caro Luciano…sono stato a 10 tuoi concerti e tutti fantastici però stasera hai sbagliato.Lo spettacolo merita la piena forma e se non è così…meglio rinviarlo,nonostante i costi aggiuntivi e sbattimenti vari".