L'ex compagno di George Michael, Fadi Fawaz, ultimo ad aver visto il cantante ancora in vita, è intervenuto sui social e in particolare su Twitter per smentire le voci che vorrebbero un divieto da parte dei familiari del cantante di averlo ai funerali: "Lasciate che sia chiaro non mi è stato in alcun modo vietato di partecipare al funerale, nessuna di queste notizie è vera, non è vera, non è vera, non è vera e non è vera" ha scritto prima di postare un altro tweet in cui ha postato un'immagine che lo ritrae in un momento intimo con il cantante di "Last Christmas" che lo bacia sulla testa mentre sono seduti sul divano.

Nei giorni scorsi era intervenuto ancora una volta l'amico d'infanzia di Michael, Andros Georgiou, che aveva dichiarato al tabloid inglese The Sun che Fawaz non era il benvenuto al funerale del cantante: "Fadi non è stato invitato al funerale, la famiglia lo odia" ha detto l'ex produttore musicale senza mezzi termini, costringendo Fawaz, a sua volta, a rispondere tramite Twitter. E proprio sul Twitter dell'ex fidanzato, nei giorni immediatamente successivi alla morte di Michael, avvenuta nel giorno di Natale del 2016, erano apparsi dei post che lasciavano pensare che il cantante si sarebbe suicidato. Tweet che avevano fatto scalpore e che lo stesso Fawaz si era affrettato a smentire, parlando di una violazione del suo account sul sito di microblogging.

La mattina di Natale fu proprio Fawaz a trovare il compagno morto, dopo una notte che ha ancora molti lati non chiari, in cui l'uomo dormì in auto: "È un Natale che no dimenticherò mai, dopo aver trovato, per prima cosa di mattina, il proprio compagno morto in pace nel letto. Mi mancherai per sempre", scrisse Fadi su Twitter.