in foto: George Michael e Fadi Fawaz

Continua la battaglia tra l'ex compagno di George Michael, Fadi Fawaz, e la famiglia del cantante inglese. Una battaglia che va avanti fin dalla morte di Michael, il cui corpo è stato scoperto proprio da Fawaz la mattina di Natale del 2016, quando rientrato nella magione del cantante, dopo una notte passata nell'auto, fuori, ne ha rinvenuto il corpo senza vita sul letto. E quella casa, a Regent’s Park era anche quella in cui pare che l'uomo stesse vivendo e che probabilmente dovrà lasciare a breve, stando a quanto riportano i tabloid inglesi che ieri hanno scritto che la famiglia di Michael avrebbe intenzione di venderla: il Sun riporta che il valore della casa è stimato a 4 milioni e mezzo di euro.

Pare che i familiari abbiano deciso di vendere quella proprietà, mantenendo nelle proprie mani, però, quella da circa 10 milioni di euro di Highgate, nel Nord di Londra, che vorrebbero fittare per circa 20 mila euro al mese. Una fonte avrebbe dichiarato che: "Fadi sarebbe molto triste al pensiero di dover abbandonare la casa, visto il suo amore per la casa di Regent’s Park anche perché ha ricordi molto importanti legati alla loro vita assieme là. Nonostante sia devastato dalla notizia, però, non ha intenzione di porre alcun tipo di problema con la famiglia di George, nel caso decidano di vendere".

Il valore dell'eredità del cantante sarebbe di circa 100 milioni di euro e per quanto riguarda la casa in cui è morto, pare che tutte le camere siano state messe in sicurezza al fine di proteggere tutte le cose di valore presenti: "La sua famiglia, guidata dal volere delle sorelle Melanie e Yioda, stanno comunque portando via tutto molto velocemente. Quella casa sarà venduta anche perché ci sono troppi ricordi tristi, oltre al fatto che è, ovviamente, la casa in cui è stato trovato morto e nessuno vuole farne la propria casa".