in foto: Ligabue (foto di Jarno Lotti)

Il 13 marzo il "Made in Italy tour" di Luciano Ligabue si è fermato a Milano per la prima delle due date al Mediolanum Forum. Incidentalmente quel giorno era anche il giorno del compleanno del cantante di Correggio che sta portando in giro per i palazzetti italiani il suo ultimo album e i maggiori successi. L'amore dei suoi fan è cosa nota, non è un caso che è l'unico – assieme a Vasco Rossi – che può permettersi, in Italia, di riempire parchi interi con decine di migliaia di persone che si riversano per ascoltare uno dei nostri rocker più amati e quel giorno non poteva non essere speciale. Le migliaia di persone assiepate nel palazzetto meneghino, quindi, hanno cercato di renderlo unico e come hanno fatto lo ha spiegato lo stesso cantante in un post emozionato (il suo diario di bordo) che ha condiviso sui suoi social.

Va beh, Luciano, ti mettono un concerto nel giorno del tuo compleanno, i fan ti hanno sempre abituato bene… diciamolo: una sorpresa un po' te l'aspetti. E in effetti durante il concerto le sorprese succedono: un paio di grossi palloncini che formano il numero 57 (ok, non proprio un numero che hai voglia di ricordare ma va bene così) nel parterre e poi diversi striscioni: alcuni che citano "Il giorno dei giorni" e parecchi altri con sopra diversi e originali modi di farti gli auguri. Poi non sai quante volte gli auguri te li fanno singolarmente non appena incrociano lo sguardo con il tuo smettendo di colpo di cantare la canzone che stai facendo.

Eppure le sorprese non finiscono là, anzi, il bello è alla fine, sul bis, quando pensando di dover suonare "Certe notti" Liga si ritrova, frastornato, ad ascoltare la sua band intonare il più classico dei "Tanti auguri a te"

Che bello, pensi, mentre ti godi il concerto e l'atmosfera. Arriva il momento del bis e ti prepari a fare Certe Notti quando Luisi comincia a suonare gli accordi di "tanti auguri a te" e da un lato dici "i ragazzi del gruppo sono carini con me ma forse questo è troppo". Solo che ti rendi conto che quell'accompagnamento è per l'intero Forum che non solo intona la canzoncina a tutto volume ma sfodera una coreografia mozzafiato: ognuno dei presenti mostra un cartello colorato e la composizione d'insieme è impressionante. Cerchi di coprire l'imbarazzo e la commozione e te ne esci con frasi un po' a caso. Poco più tardi realizzi quanto lavoro c'è stato e quanta organizzazione è servita perché potessero mostrarti la potenza del loro affetto per te.  Che culo che hai, Luciano, ad avere LORO.

Questa sera il cantante bisserà a Milano, prima di trasferirsi il 17 e 18 marzo al Palarubini Alma Arena di Trieste.