in foto: Nada

The Young Pope è una delle big thing della tv italiana e non solo, anzi. Il cast internazionale, che vede nelle proprie fila attori come Jude Law, Diane Keaton, Silvio Orlando, Cécile de France e James Cromwell, diretto dal Premio Oscar Paolo Sorrentino ha fatto sì che il film fosse uno dei programmi più attesi dell'anno e i risultati si stanno vedendo. Risultati cinematografici, ovviamente, ma come sempre l'attenzione maniacale del regista napoletano per quanto riguardano le musiche che accompagnano i propri film e The Young Pope, ovviamente, non fa eccezione. E l'inclusione nella soundtrack può riportare anche un po' di risultati per alcuni artisti, chiedere a Nada (e Lele Marchiotelli, che cura le musiche della serie)

E il risultato, per la cantante toscana, una delle voci più riconoscibili della musica italiana è il ritorno nella classifica rock di iTunes grazie a "Senza un perché" che dopo il passaggio all'interno di una scena del film di Sorrentino ha raggiunto il secondo posto nella graduatoria dietro solo al nuovo singolo di Vasco Rossi “Un mondo migliore". Da anni, la cantante toscana sta vivendo una seconda giovinezza, diventando un vero e proprio mito per l'indie nostrano trasportando giovani artisti e facendosi trasportare in un mondo che pare le sia stato cucito addosso. La canzone è tratta dall’album del 2004 “Tutto l’amore che mi manca” prodotto da John Parish (producer inglese già collaboratore di PJ Harvey e Tracy Chapman), a cui seguiranno collaborazioni come quelle coi Tetes De Bois, Massimo Zamboni e l'esplosione definitiva con "Vuoti a perdere" incluso nell'album "Andate tutti affanculo" degli Zen Circus.

Il brano appare due volte nel corso della quarta puntata della serie evento di Sky e in una delle scene si vede Pio XIII ascoltare il disco contenente la canzone, dono del primo ministro della Groenlandia. Attualmente la cantante sta girando l'Italia assieme agli A Toys Orchestra, con cui è stata in tour anche l'estate scorsa.