in foto: Chester Bennington dei Linkin Park (Getty Images)

I Linkin Park hanno annunciato che terranno un evento pubblico a Los Angeles per onorare la memoria di Chester Bennington, il cantante del gruppo morto lo scorso 20 luglio e presto daranno maggiori informazioni riguardo tutto quello che concerne l'appuntamento, come hanno scritto in un post pubblicato sui propri social. Probabilmente sarà la prima occasione per rivedere dal vivo la band dopo la morte del cantante che portò all'annullamento del tour previsto pochi giorni dopo il suicidio di Bennington. Da quel momento, infatti, i Linkin Park non hanno partecipato ad alcun concerto e sono intervenuti pubblicamente pochissime volte, soprattutto con status condivisi sulla pagina del gruppo o in quelle private: "Stiamo lavorando  a un evento speciale a Los Angeles per onorare la memoria di Chester e non vediamo l'ora di condividere maggiori informazioni al più presto. Pace e amore, Phoenix e i Linkin Park", si legge.

Il ringraziamento ai fan.

Nel messaggio, pubblicato poche ore fa, il gruppo ringrazia anche il pubblico per l'amore dimostrato

Volevamo semplicemente dire grazie ai fan di tutto il mondo per le loro incredibili espressioni d'amore che hanno rafforzato il nostro spirito in questo periodo incredibilmente difficile. Tutti noi vi siamo così grati per il vostro supporto dal momento che stiamo cercando di guarire e costruire il futuro dei Linkin Park.

La morte del cantante.

Il 20 luglio scorso Chester Bennington è stato trovato senza vita nella sua stanza da letto dove, come avrebbe confermato l'autopsia, si sarebbe suicidato impiccandosi, alla stregua del suo amico Chris Cornell, cantante, tra gli altri, dei Soundgarden che aveva fatto la stessa cosa qualche mese prima, toccando molto da vicino il cantante dei Linkin Park che aveva voluto dedicargli anche una lettera, pubblicata proprio pochi giorni dopo la morte. Nelle scorse settimane si è anche tenuta un funerale privato a cui hanno partecipato familiari e amici del cantante e sono stati tanti i tributi che i colleghi hanno voluto e tutt'ora gli stanno tributando durante i concerti.