in foto: Chris Martin dei Coldplay (Getty Images)

È un concerto colorato quello che i Coldplay tengono nella prima delle due serate a san Siro. I quasi 60 mila che hanno riempito lo stadio milanese, però, erano già preparati al caleidoscopio (nome, tra l'altro, del prossimo Ep della band inglese, in uscita tra qualche settimana) di colori che avrebbe caratterizzato la serata. Migliaia di braccialetti colorati distribuiti prima dell'ingresso al concerto che per tutta la sera avrebbero illuminato palco e spalti dello stadio, accompagnando le canzoni di una delle band più amate di questi ultimi anni, che anche a Milano hanno dato vita a un doppio sold out per uno spettacolo che li ha visti esibirsi in tutti i loro maggiori successi, tra palloni colorati, coriandoli e la richiesta di Chris Martin, leader della band di godersi lo spettacolo e mollare per qualche secondo i cellulari.

Entusiasmo tra balli ed emozioni.

Ci sono proprio tutte le loro canzoni più amate, da quelle che hanno caratterizzato i primi anni con un'attenzione da parte del pubblico a ballads come "The Scientist", "Fix You" e "Yellow", ma senza risparmiarsi sulle loro più ballabili (che pure non sono poche): un percorso nella loro carriera dagli esordi nel 2000 all'ultimo album "A Head Full of Dreams" che di colori è pieno, fin dalla copertina. Dopo l0ingresso affidato alla voce di Maria Callas nella pucciniana "O mio babbino caro", ci sono state anche "Always In My Head", "Magic", "Everglow", con inserti di remix, come quello di Tiesto o sfumature con gli Oasis di "Don't Look Back in anger", giù, giù, fino al trittico di chiusura, con "Something Just Like This", "A Sky Full of Stars" e "Up&Up".

Un pensiero contro il terrorismo.

E come tutti i concerti del genere che si rispettino anche Martin ha voluto spendere una parola per chiedere al pubblico presente di mandare un pensiero alla Siria, Parigi, Iraq o Manchester, tutti i luoghi, insomma, colpiti dal terrorismo: "Ogni volta che mi sento depresso per lo stato del mondo, vengo a un concerto così e vedo che l'umanità è fatta perlopiù di belle persone" ha detto, come riportato dall'Ansa.

La proposta di matrimonio.

E come ogni grande concerto che si rispetti non poteva mancare la proposta di matrimonio, diventata un must per questi grandi eventi. Durante "Fix You", infatti, un ragazzo ha chiesto alla propria compagna di sposarlo, porgendole, come si vede dalla foto postata sul profilo dei fan italiani della band, l'anello: "La foto parla da sola! Succede tutto durante Fix You! Auguri"

La scaletta completa.

O mio babbino caro (registrazione)
A Head Full of Dreams
Yellow
Every Teardrop Is a Waterfall
The Scientist
God Put a Smile Upon Your Face
Paradise
Always in My Head
Magic
Everglow
Clocks
Midnight
Charlie Brown
Hymn for the Weekend
Fix You
Viva la Vida
Adventure of a Lifetime
In my place/Don't look back in anger
Don't Panic
Us Against the World
Something Just Like This
A Sky Full of Stars
Up&Up