Sono bastati solo 55 anni per far sì che Edoardo Vianello potesse esultare di un traguardo tutt'altro che irrilevante: entrare nella classifica Billboard, la chart ufficiale della musica americana. Ironia a parte, potrebbe apparire assurdo che "Guarda come dondolo", hit dell'estate del 1962 diventata in tutto e per tutto simbolo di quel decennio in Italia, sia arrivata solo nel maggio del 2017 a popolare la classifica d'oltreoceano. In realtà, non c'è nulla di casuale e non c'entrano i viaggi spazio-temporali. La ragione per la quale Vianello ha improvvisamente fatto capolino nella classifica di Billboard è una serie televisiva americana tra le più apprezzate degli ultimi mesi, Master of None, grazie alla quale il pezzo, "lato B" di "Pinne fucile ed occhiali", è approdato al decimo posto nella "Top Tv Songs Chart" di maggio 2017.

Mina, Battisti e Vianello in Master of None.

Aziz Ansari e Alessandra Mastronardi in "Master of None"in foto: Aziz Ansari e Alessandra Mastronardi in "Master of None"

Master of None, prodotto Netlix scritto e interpretato da Aziz Ansari, è giunto alla sua seconda stagione, resa disponibile dalla piattaforma proprio nel mese di maggio. Il protagonista, Dev, decide di passare del tempo in Italia (precisamente a Modena) per imparare l'arte della pasta fatta in casa. Qui conoscerà Francesca, interpretata da Alessandra Mastronardi e se rivelassimo tutto quello che accade successivamente, saremmo incriminati per reato di spoiler. Tutto ciò che diremo è che Francesca indurrà Dev ad immergersi nelle atmosfere italiane anche e soprattutto con la musica, facendogli ascoltare alcuni grandi classici degli scorsi decenni, da Battisti con "Amarsi un po'", a Mina con "Un anno d'amore", passando proprio per Edoardo Vianello e la sua "Guarda come dondolo".

Si tratta dell'ennesimo successo e riconoscimento per il cantautore romano, uno tra gli artisti italiani che hanno venduto il maggior numero di dischi, capace di raggiungere i 50 milioni di copie in carriera.