La regina incontrastata dei Grammy Awards 2017 è stata senza dubbio Adele, che ha riportato la vittoria in alcune delle categorie principali, tra cui le tre più importanti, Miglior album, miglior canzone e migliore produzione, grazie al suo album "25" e ad "Hello", il primo singolo estratto. E per ogni vincitore c'è anche uno sconfitto che, nel caso specifico, qualcuno ha visto in Beyoncé, autrice di un album "Lemonade" che ha fatto molto parlare, sia per la qualità che per il messaggio che portava con sé. Ci si aspettava che la Queen Bey potesse riportare almeno una di queste categorie e invece si è dovuta accontentare – si fa per dire – del premio come Best Music Video e Best Urban Contemporary Album.

Una sconfitta che anche Adele ha giudicato ingiusta, reputandole il giusto merito direttamente dal palco, quando le ha dedicato il discorso di accettazione del premio come Album dell'anno, provocando le lacrime della collega, seduta in platea che l'ha ringraziata.

Grazie a tutti, come potete vedere c'è voluto un esercito per rafforzarmi e darmi la voglia di continuare. Vi ringrazio tutti dal profondo del mio cuore – ha detto la cantante inglese-. Cinque anni fa, l'ultima volta che misi piede su questo palco ero… incinta, e non lo sapevo ancora. E scoprii poco dopo che sarebbe stata la più grande benedizione della mia vita. Durante la mia gravidanza, diventando madre, ho perso molto di me. Ho combattuto e combatto ancora con l'essere madre, è dura, ma la vittoria di questa notte chiude un cerchio.

Probabilmente, però, questo premio non dovrei accettarlo, ve ne sono veramente grata, ma la mia vita è Beyoncé e il suo album "Lemonade" è così enorme e ben costruito. È stupendo, un sostegno per l'anima e tutti noi dovremmo vedere un altro lato di te che spesso non ci lasci vedere e lo apprezziamo. Tutti noi artisti ti adoriamo, sei la nostra luce. E il modo in cui fai sentire me e i miei amici e quello in cui fai sentire i miei amici di colore è qualcosa che gli dà energia e li fai prendere posizione per sé. E ti voglio bene, te ne ho sempre voluto e te ne vorrò sempre.

All'Academy, vi amo, al mio manager, mio marito e mio figlio. Siete la sola ragione per cui lo faccio, grazie mille a tutti.

Il premio a metà con Beyoncé.

A quel punto Adele, stando a quanto riportato da People, ha rotto il Grammy in due parti e ne ha donato una parte proprio all'autrice di "Lemonade" e dopo essere scesa dal palco ha spiegato: "Come detto: "Come ho spiegato nel mio discorso, il mio album dell'anno è ‘Lemonade'. Quindi un pezzetto di me è morta dentro, come una grandissima fan, non mento. L'ho votata e credevo fosse arrivato il momento della sua vittoria, cosa caz*o deve fare per vincere il Premio di Album dell'anno?".