Anche quest'anno, come avvenne due anni fa, il Festival di Sanremo ha avuto un effetto positivo sull'album di Tiziano Ferro che torna in prima posizione, davanti a Fedez e J-Ax. Quando nel 2015 il cantante di Latina salì sul palco dell'Ariston, l'Italia restò attaccata alla tv per guardare la sua esibizione, la settimana successiva il suo album tornò, a settimane dall'uscita, in testa alla classifica e visto quello che è successo questa settimana evidentemente non è stato un caso. Perché se è vero che gli effetti di Sanremo sulle vendite non sono più enormi, a differenza di quelli per i cachet e le date live, pare che lo stesso non valga per gli ospiti.

Fedez e J-AX perdono il primo posto.

E così questa settimana, a 11 settimane dalla sua uscita "Il mestiere della vita" si riprende la prima posizione, spinto probabilmente anche dall'esibizione di Ferro al Festival, dove si è esibito, oltre che nell'omaggio a Luigi Tenco con "Mi sono innamorato di te", anche con i due singoli estratti dall'album, "Potremmo ritornare" e "Il conforto", suonato per la prima volta dal vivo con Carmen Consoli. A fare le spese di questa risalita è stato "Comunisti col Rolex" che perde una posizione e si ritrova secondo (ma probabilmente si riprenderà la testa nelle prossime settimane) davanti a "Le migliori" di Mina e Celentano.

Mannoia, Meta e Masini nelle prime posizioni.

L'effetto Sanremo lo si vede anche dopo il podio, con "Combattente", l'album di Fiorella Mannoia, seconda classificata, che torna in classifica grazie alla riedizione portandosi in quarta posizione, davanti a "Vietato morire" di Ermal Meta, il terzo classificato al Festival che esordisce in buona posizione mettendosi alle spalle "Spostato di un secondo", il nuovo album di Marco Masini che prende il nome dalla canzone portata sul palco dell'Ariston. In settima posizione resiste "Made in Italy" di Ligabue, davanti al ritorno di "Lost on You" di LP, "Vascononstop" di Vasco Rossi e "Oronero" di Giorgia con lei e LP che un po' hanno beneficiato dell'ospitata al Festival.

La classifica di singoli e vinili.

Effetto Sanremo anche sui singoli, con "Occidentali's Karma" di Francesco Gabbani, vincitore del Festival che si porta in testa al,a classifica dei singoli, superando Ed Sheeran e la sua "Shape of You" e "Che sia benedetta" di Fiorella Mannoia che risale fino in terza posizione. Tra i vinili resistono i classici, con "The dark side of the moon" e "The Wall" dei Pink Floyd in prima e terza posizione, intervallati solo da "Blue & Lonesome" dei Rolling Stones.