in foto: Gianluca Grignani

Nei giorni scorsi, sui giornali locali romani, si è discusso molto, tra il serio e il faceto, della partecipazione, il prossimo 15 agosto, di Gianluca Grignani alla Fiera del vino di Montefiascone. I riferimenti erano allo scorso Capodanno quando l'impressione di un Grignani alticcio durante la diretta Mediaset diventò per giorni argomento di discussione e successivamente il caso Montefiascone è stato portato a un livello più ampio da un post di Selvaggia Lucarelli che, riprendendo un titolo di cronaca locale sul concerto, scrisse "A occhio, non mi sembra una buona idea". A confondere le acque si sono messe pure dichiarazioni fatte e smentite, come quella del presidente della Pro-loco, Gianfranco Bellini citate dal Messaggero e negate dallo stesso Bellini in una lettera pubblicata da NewTuscia, in cui si legge, tra le altre cose: "Prendo le distanze da quanto da voi dichiarato, in quanto non mi sono mai permesso, e mai mi permetterò, di offendere in nessun modo una qualsiasi persona né tanto meno un personaggio noto, che ha la stima mia e di tutta la squadra della Pro-loco e dell’amministrazione di Montefiascone".

La risposta alla Lucarelli.

Oggi è intervenuto direttamente Grignani che ha deciso di cancellare la sua esibizione, ma non per i motivi di cui è stato oggetto. In una nota pubblicata sulla sua pagina Facebook, infatti, il cantante si rivolge, innanzitutto, alla Lucarelli

Potrei scrivere tanto su quello che in questi giorni sul web è stato detto circa il mio live acustico a Montefiascone…La prima cosa che mi viene in mente però è il diritto di replica con ironia nei confronti della sig. ra #SelvaggiaLucarelli anche perché son convinto che non si offenderà se dico che quando la vedo in TV a fare l'opinionista neanche a me sembra che lei sia nel contesto giusto!!  Ma bando alle ciance, io sono un musicista e tutto il resto per me è solo un contorno!!

Ci tengo alla mia dignità professionale.

Poi Grignani ha voluto porre l'attenzione sulle motivazioni reali che non sono legate al fatto che il concerto è organizzato nell'ambito di una festa del vino "nella quale ci avrei ‘sguazzato' volentieri" scrive con autoironia, ringraziando gli organizzatori per la loro serietà, ma alla propria dignità

Mi vedo costretto ad annullare il concerto a Montefiascone, perché c'è stata una disinformazione generale sull'evento stesso, sulla location cambiata quasi all'ultimo minuto, dettagli dei quali io sono venuto a conoscenza poche ore fa!!! Di sicuro il motivo per il quale non terrò il live non è legato alla circostanza che lo stesso è inserita all'interno della Festa del vino, nella quale ci avrei "sguazzato" volentieri…e tra l'altro credo che sia una gran bella manifestazione,seria e ben organizzata!!! Ma che ci crediate o no io tengo molto alla mia dignità professionale…che per me è al primo posto sempre!!!  Chiamatelo caos, chiamatela libertà, chiamatela anarchia io lo chiamo semplicemente rock'n'roll…e il rock'n'roll è di tutti!!! Ci vediamo presto, sabato a Brugnano 5Terre e il 10 a Policoro (Matera)Concerto a pagamento! Vi abbraccio  G.