in foto: Chris Cornell (Getty IMages)

Chris Cornell, ex cantante di Soundgarden ed Audioslave è morto a 52 anni, come comunica l'Associated Press in un comunicato, citando il suo agente Brian Bumbery. Cornell è stato uno dei cantanti simbolo degli anni '90 e del grunge con i suoi Soundgarden, autori di canzoni come "Black Hole Sun", vero e proprio inno, accompagnato anche da un video storico, "Spoonman" e "Fell on Black Days", tutti racchiusi in "Superunknown", quarto album in studio della band, uscito nel 1994 e nominato Miglior album rock ai Grammy Awards 1995. L'AP ha scritto che è stato Bumbery ad annunciarlo con una nota inviata all'agenzia spiegando che il cantante è morto nella notte di mercoledì: "Bumbery ha definito la morte ‘improvvisa e inaspettata' e ha detto che sua moglie e la sua famiglia sono rimasti scioccati dalla notizia. Nel comunicato si legge che la famiglia lavorerà al fianco dei medici per determinare la causa esatta della mortem, chiedendo che sia rispettata la propria privacy".

La carriera di Chris Cornell.

Voce inconfondibile, caratteristica importante per i Soundgarden, Cornell ha segnato un'intera generazione, partecipando anche a vari supergruppi: i Temple of Dog, formatisi nel 1990, che comprendevano nella formazione pezzi della sua band e dei Pearl Jam – riformatisi nel 2016 in occasione dei 25 anni della band – e nel 2001 gli Audioslave, raggiungendo Tim Commerford, Brad Wilk e Tom Morello dei Rage Against the Machine, da poco orfani di Zach De La Rocha, fino allo scioglimento nel 2007. Cornell, comunque, ha tenuto viva anche una carriera solista e tra i Soundgarden e gli Audioslave, pubblicò l'album "Euphoria Morning", seguito nel 2007 da "Carry On", nel 2009 da "Scream", nel 2011 da "Songbook" e nel 2015 da "Higher Truth". Il cantante è stato, inoltre, autore di "You Know My Name", colonna sonora di Casino Royale, capitolo della saga di James Bond. I Soundgarden, riformatisi nel 2012, quando pubblicarono prima il singolo "Live to Rise", colonna sonora del film The Avengers e poi l'album " King Animal" – furono la prima band grunge a firmare con una major (A&M), lanciando la strada ad altre band come Nirvana, Pearl Jam e Alice in Chains.

La canzone più amata: "Black Hole Sun"

Il dolore dei colleghi sui social.

Elisa

Francesco Renga

Noemi

Tiromancino

Nile Rodgers

Dave Navarro

Elijah Wood