Era la settimana di "Comunisti col Rolex" e tale si è confermata, almeno a livello di numeri, visto che il primo album che ha visto materializzarsi il sodalizio J-Ax Fedez ha esordito in testa alla classifica di vendita, e non è difficile immaginare che nelle posizioni alte della classifica ci resterà un bel po'. Era uno degli album più attesi della settimana e infatti non ha tradito – nessuno ne aveva dubbi – le attese di vendita, mettendosi alle spalle il long seller "Le Migliori", album di un altro duo molto amato della musica italiana, ovvero quello formato da Mina e Celentano e da quello che forse è uno degli album più belli e poetici del periodo – e forse non solo – quel "A casa tutto bene" della Brunori Sas.

Ottimo terzo posto per Brunori Sas.

Pieno zeppo di feat., "Comunisti col Rolex", spinto da tre singoli come "Vorrei ma non posto", "Assenzio" e "Piccole cose" che vede la collaborazione con Alessandra Amoroso, sarà anche uno degli album più discussi, tra i fan che lo hanno accolto e lo accoglieranno con calore e non pochi detrattori che ne vedono soprattutto un prodotto commerciale. Continuano a tenere due degli artisti più amati di sempre della musica italiana, che tengono il podio, risalendo di una posizione e tenendosi alle spalle l'album del cantautore calabrese.

Resistono in top 10 Mannarino, Baustelle e lowlow.

Per il resto la Top 10 non cambia molto, con Tiziano Ferro che sale in quarta con "Il mestiere della vita", davanti a Mannarino, ex n.1 con "Apriti cielo", in quinta mentre in sesta c'è Ligabue con "Made in Italy", davanti a lowlow, che ha esordito con "Redenzione" e resiste in settima posizione. Ottavo posto per "L'amore e la violenza" dei Baustelle, davanti a "Vascononostop", la raccolta che raccoglie alcuni dei maggiori successi di Vasco Rossi e "Orange County California" di Tedua in decima.

Classifica di singoli e vinili.

Non c'è effetto Fedez-J-Ax tra i singoli, almeno non per quanto riguarda il primo posto, dove resta saldo Ed Sheeran con "Shape Of You", davanti ai Clean Bandit con "Rockabye" e a "Cose piccole" dei due cantanti milanesi. Effetto che invece c'è tra i vinili, dove l'album della coppia è in testa, davanti a "The Final Cut" e "A Momentary Lapse of Reason" dei PInk Floyd