Su Youtube ha quasi 20 milioni di visualizzazioni, ma su iTunes, ad esempio è uscito solo pochi giorni fa: parliamo di ‘Andiamo a comandare', il singolo di Fabio Rovazzi, giovane youtuber e videomaker di Milano, quartiere Lambrate, che da qualche mese è entrato nelle case dei più giovani con il suo debutto, un tormentone che si avvale di un video che ha tra gli ospiti Fedez e J-Ax. Non è un caso che i due rapper siano presenti, visto che Rovazzi è parte della scuderia Newtopia, l'etichetta che vede i due uniti alla ricerca di talenti e per questo motivo sarà capitato spesso a chi legge di vedere Rovazzi – dalle foto di Miami di Fedez, al video rap di Nek – assieme ai due.

Ironico e demenziale.

Ironico, a tratti demenziale, ‘Andiamo a comandare' è senza dubbio quello che la stessa etichetta definisce un ‘tormentone della rete' e senza velleità intellettuali, anzi con fare un po' ‘cafone' (sia letto in maniera divertita), Rovazzi ha scritto una sorta di ‘inno generazionale' al contrario, fatto senza alcol, ma con acqua minerale, senza macchinoni ma con ‘il trattore in tangenziale', nuovo status symbol per chi vuole comandare

Non so se son pazzo o sono un genio, faccio i selfie mossi à la Guè Pequeno, non mi fumo canne, sono anche astemio.

Dopo il web, lo sbarco su iTunes.

Insomma, il ragazzo classe '94 si diverte a prendere la sua passione per l'elettronica e mescolarla alla voglia di cazzeggio, riuscendo nell'impresa di arrivare a tante persone senza ancora che il lancio promozionale sia completo, ma fatto soprattutto grazie ai padrini famosi e al tam tam mediatico che l'ha portato a entrare diretto nella Spotify Top50 Italia e a essere disponibile su iTunes da pochi giorni. Il brano è stato prodotto da Merk & Kremont e il video, oltre a Fedez e J-Ax ospita anche molti noti youtuber, per un vero e proprio fenomeno virale – che deve qualcosa anche alla strana ‘danza' del cantante – raccontando, appunto, ‘i ragazzi d'oggi, che amano far festa e andare ai party (…) mostrando un divertimento sano, molto distante dagli stereotipi che vogliono sempre l'associazione ‘Festa e alcol/droga'.

Nella storia della discografia italiana.

Da lunedì 20 giugno, poi, Rovazzi si è preso un piccolo record: il cantante, infatti, è il primo artista italiano a copnquistare un disco d'oro solo grazie allo streaming, come comunicato dalla Universal e certificato dalla Fimi.

La storia di Rovazzi.

Rovazzi nasce come videomaker per alcuni youtuber, aiutandoli, appunto, nella realizzazione dei propri video e coltivando, contemporaneamente, la passione per la musica elettronica. Un paio di anni fa apre una pagina su Facebook (che ad oggi ha oltre 250 mila fan) dove comincia a postare i primi video che ottengono da subito un buon risultato di pubblico, confermandolo come videomaker per artisti come i già citati Merk & Kremont e Fred De Palma, oltre che per il lavoro commerciale per brand. I numeri di Rovazzi incuriosiscono Fedez e J-Ax che gli chiedono di collaborare: il primo gli chiede di girare i suoi videodiari e lo prende come comparsa in alcuni video, mentre J-Ax se lo porta su Rai Due come attore negli sketch di Sorci Verdi fino alla firma, scontata, con la Newtopia che ne cura il management e rischia di farne, commercialmente, la next big thing della musica italiana.