in foto: Cristiano De Andrè (LaPresse)

Cristiano De Andrè sarebbe stato protagonista di una lite con la fidanzata, la scorsa notte, in un bar di Santa Teresa di Gallura. Quello che è successo non è ancora chiaro e le versioni pare che siano discordanti: la Nuova Sardegna riporta alcune testimonianze oculari che vorrebbero il cantante protagonista di una lite con la compagna, fuori a un bar della centralissima piazza Vittorio Emanuele, verso le 21: "Credo fosse ubriaco – riporta la testimone al giornale sardo – ho sentito urla disumane provenire dalla piazza. Mi sono avvicinata e ho visto che era Cristiano De Andrè: stava fuori da un bar, gridava ‘io sono un uomo che odia le donne. Dovete morire tutte…' e frasi simili. L’ho visto prendere per i capelli la giovane compagna. Poi le ha dato un cazzotto". I testimoni sul posto hanno raccontato di un'aggressione alla donna, costretta a ricorrere alle cure del Pronto soccorso.

Alcune persone sarebbero intervenute per calmarlo, fino all'arrivo di di un'ambulanza del 118 e dei Carabinieri della compagnia di Tempio Pausania che stanno cercando di ricostruire l'intera vicenda, ma pare che nel frattempo non siano stati emessi provvedimenti a carico dell'uomo, e che le condizioni della compagna non destano preoccupazioni.

Nei giorni scorsi proprio De Andrè si è dovuto dividere tra la promozione del suo tour "De André canta De André Tour 2017" in cui interpreta le canzoni del padre Fabrizio e soprattutto le accuse che da tempo, ormai, gli sta rivolgendo la figlia Francesca che tramite le telecamere di Barbara D'Urso sta accusando il padre di violenze, confermando le accuse dell'estate scorsa quando disse che De Andrè avrebbe "massacrato di botte" l'altra figlia Alice. Pochi giorni fa, però, è intervenuta nella querelle anche la figlia Fabrizia che ha difeso il padre dalle accuse della sorella, spiegando quello che era successo ("Solo una sberla").