La Fimi ha annunciato le nuove certificazioni della settimana e si parla soprattutto di singoli, visto che l'unico album che ha modificato il proprio status è l'ultimo dei Maroon 5 "V", del 2014. Per il resto sono solo singoli, con alcuni dei nomi che siamo abituati a vedere premiati. Certo, stranamente manca un qualche premio per "Le migliori", l'album di Mina e Adriano Celentano che l'ha fatta da padrone in questi ultimi mesi, risultando il più venduto del 2016, ma c'è, immancabile, Tiziano Ferro. Il cantante di Latina, che la settimana scorsa si era aggiudicato il quarto platino per il disco "Il mestiere della vita" e il primo per "Il conforto", brano a cui ha collaborato anche Carmen Consoli, questa settimana festeggia il secondo platino per "Potremmo ritornare", primo pezzo con cui ha lanciato l'ultimo album e che continua a macinare download e streaming (alla base per le certificazioni dei singoli).

Festeggia anche Ermal Meta, che mentre si gode la prima settimana – nonché la prima volta – in vetta alla classifica con l'album "Vietato Morire", festeggia la certificazione oro (25 mila copie tra download e streaming) per la canzone omonima con cui si è piazzato terzo all'ultimo Festival di Sanremo. Un risultato importante per il cantante che è anche tra gli autori più apprezzati di questi ultimi anni. Premiata anche l'unione tra Fedez, J-Ax e Alessandra Amoroso che con "Le piccole cose" conquista il platino, mentre ne conta già tre Ed Sheeran con "Shape of You", singolo dei record che ha spinto anche il nuovo album del cantante inglese che questa settimana ha realizzato già una lunga serie di record, in attesa di conoscere quale sarà il suo ingresso in classifica. festeggiano il platino anche i Boomdabash con il singolo "Portami con te".

Questa, inoltre, è la settimana in cui la Fimi, che da anni monitora le vendite e la distribuzione di dischi in Italia, dando certificazioni e classifiche settimanali, ha annunciato un cambiamento nei propri parametri: "Dalla settimana 9/2017 130 ascolti streaming equivalgono a 1 download. Precedentemente la conversione era fissata a 100 ascolti streaming per 1 download. La musica è in costante evoluzione, e noi stiamo al passo con lei". Insomma, oggi, per avere le certificazioni per i singoli, bisognerà avere qualche ascolto in più.