in foto: Matt Roberts, ex chitarrista dei 3 Doors Down (Getty Images)

L'ex chitarrista e fondatore dei 3 Doors Down Matt Roberts è morto sabato a soli 38 anni. Non sono ancora chiare quali siano state le cause del decesso del musicista che nel 2012 lasciò la band in maniera del tutto amichevole e nel fine settimana avrebbe dovuto esibirsi per un evento di beneficenza. Il sito americano TMZ ha parlato con Darrell Roberts, padre del cantante, che ha spiegato che il figlio era a Milwakee per un evento benefico e che aveva provato fino all'1 di notte prima di tornare assieme in albergo.

La mattina alle 9, però, Darrell è stato svegliato dagli investigatori che gli hanno comunicato del decesso del figlio, il cui corpo era stato trovato poche ore prima – pare verso le 7 del mattino – senza vita nella sua stanza d'albergo. Qualcuno ha chiamato la Polizia verso le 7 parlando di un uomo privo di sensi nel corridoio dell'albergo che all'arrivo della Polizia e dei Vigili del Fuoco è stato dichiarato morto. Stando a quanto riportato dalle Forze dell'Ordine non sono stati trovati traumi sul suo corpo e le cause non sono ancora certe, benché si parli di overdose

Darrell ha detto che forse c'entrano alcune prescrizioni di medicinali – scrive sempre TMZ – che avrebbero portato a un'overdose accidentale.

Il cantante aveva abbandonato la band nel 2012 per motivi di salute come riporta Billboard che parlò di problemi di circolazioni per il chitarrista che formò la band nel 1996 assieme al cantante Brad Arnold e al bassista Todd Harrell. Nel 2000, grazie al loro maggiore successo, "Kryptonite" i 3 Doors Down sono stati anche candidati per i Grammy Awards. Sulla loro pagina Facebook il cantante ha voluto ricordare così l'amico

Non possiamo esprimere il nostro dolore per la notizia della morte di nostro fratello Matt. Era un musicista di talento e un vero amico. Lo ricorderemo per sempre attraverso le canzoni che abbiamo creato assieme. Ci mancherà tantissimo.